E corpore Medendo di Manuela De Leonardis

Per Ilaria Sansepolcro (Arezzo), 8 luglio/ Roma, 6 settembre 2012. Una miriade di informazioni si sovrappongono nello sguardo dell’osservatore che entra nello studio di Ilaria Margutti. Pennelli, tele ricamate con il filo sospeso e l’ago infilzato, rotoli di gommapiuma, cacciaviti, spatole, telai tondi da ricamo di varie dimensioni, in un angolo – vicino alla grande […]

Leggi tutto

La Filigrana del corpo di Paolo Fichera

La filigrana del corpo L’ago e il filo; l’entrare e l’uscire: sono un atto primario e come insegna Emilio Villa “l’atto ripetuto, intensificato, si istituisce in rito e conseguentemente in culto”; un rito che non ricerca un’identità attraverso un atto liberatorio, ma che cambia a ogni filo immesso a ogni nodo stretto, rafforzandosi senza adattarsi. […]

Leggi tutto

Pelle Muta | cataloghi inutili di esistenze | di Viviana Siviero

Raccolta di principi per un catalogo inutile di esperienze tattili Testi di Viviana Siviero Se ti tagliassero a pezzetti il vento li raccoglierebbe il regno dei ragni cucirebbe la pelle e la luna tesserebbe i capelli e il viso e il polline di Dio di Dio il sorriso. Se ti tagliassero a pezzetti, Fabrizio De […]

Leggi tutto

Infiniti Fili di Sergio Gabriele

L’impuntura di Ilaria Margutti è profonda e implacabile, sortisce da una apparente osservazione aliena, distaccata, amorfa, così come vuole da noi il mondo, poco implicati, e poi si infligge sul petto del tessuto, là dove in genere si appuntano le medaglie, o meglio i suoi cimiteri di croci, costruendo la propria verità, il proprio j’accuse, […]

Leggi tutto

S[corpo]ro di Adriana Soldini

Scroll on for english version Senza timore porge il fianco allo spettatore, convinta che saprà capire. Nel ciclo Ilaria‘smend, vuole renderlo partecipe del momento di dolore che l’aiuterà a riparare il suo corpo ferito. La postura di spalle cela con discrezione l’espressionedel volto nel momento in cui tradisce il ricordo del trauma subito. Solo lei […]

Leggi tutto

Trame Mute di Lara Carbonara e Lucrezia Naglieri

Una mano salda. Un ago ostinato, deciso. Un filo che pende giù dalle tele. E le dita ad indicargli i confini da ridisegnare. Tele ricamate, ferite ricucite, frammenti di vita, tessitura di un dolore impenetrabile, Ilaria Margutti sottrae alla storia il tempo, facendo diventare assolute le ferite delle donne da lei ritratte. Un gesto antico, […]

Leggi tutto

MEND OF ME | testi di Francesca Mazzarelli, Adriana Soldini, Maria Livia Brunelli, Matilde Puleo, Angela Ambrosini, Ilaria Margutti.

Mend of Me di Francesca Mazzarelli Singolare. Lavoro paziente, acuto, antico e sorprendente. Un’attesa che è costruzione, che è dinamismo tacito, silenzioso. Lento. E’ il ricamo, arte finissima e magistrale che si pratica con accuratezza indicibile, ad essere nel contemporaneo una tecnica inconsueta. Ma per Ilaria Margutti è molto di più, è un processo: costruttivo, […]

Leggi tutto

La chirurgia dell’anima di Alessandra Redaelli

scroll on for english version   La chirurgia dell’anima. di Alessandra Redaelli La donna è colta in un momento che appartiene solo a lei. La si immagina sola, nella casa vuota. Probabilmente è davanti a uno specchio. Sì, la sensazione dello spettatore è proprio questa: di trovarsi, per qualche oscuro mistero, dietro uno specchio del […]

Leggi tutto